Come pulire il box doccia?

Come pulire il box doccia?

È possibile avere un box doccia sempre pulito e splendente, privo di muffe e calcare? Certo che sì, l’importante è seguire quotidianamente alcune accortezze, ma anche dedicarsi periodicamente a una pulizia accurata e approfondita di tutte le superfici della doccia.

Vetri e piatto doccia, ma anche le piastrelle di questo angolo di pace necessitano di trattamenti regolari per mantenere ogni parte perfettamente pulita, igienizzata e bella da vedere. La pulizia infatti non solo rappresenta un plus a livello estetico, ma prolunga la vita della doccia stessa, dei soffioni e del piatto. Insomma, pulire il box doccia è indubbiamente il primo passo se si desidera avvalersi di una soluzione valida nel tempo.

Certo, anche l’acquisto di soluzioni di qualità non è da sottovalutare, anzi, è senza ombra di dubbio la base da cui partire. Ma non per questo, ovvero possedendo un prodotto di prima scelta, bisogna trascurarne la pulizia, anzi, motivo in più per dedicarsi a queste operazioni con un occhio di riguardo.

I metodi più efficaci per pulire la doccia

Non servono necessariamente prodotti chimici aggressivi, talvolta per pulire la doccia bastano alcuni articoli reperibili in ogni casa e soprattutto naturali. Aceto, bicarbonato di sodio e limone sono i migliori alleati contro calcare e sporco ostinato.

Per esempio per pulire il soffione dal tanto odiato calcare, accumulato lavaggio dopo lavaggio, l’aceto bianco unito all’acqua tiepida aiuterà a riaprire i forellini dello stesso per avere nuovamente un getto forte e potente. Basterà quindi smontare il soffione e immergerlo in una bacinella riempita per l’appunto con una miscela di acqua tiepida e aceto bianco, lasciandolo immerso per un paio d’ore. Trascorso questo lasso temporale, con uno spazzolino da denti strofinare i fori per eliminare ogni residuo di calcare, risciacquando nuovamente sotto l’acqua corrente.

Sempre per la lotta contro il calcare presente ai margini del box doccia, possiamo impiegare una miscela di aceto bianco, succo di limone e bicarbonato di sodio. Lasciato agire e poi pulito con una spugna si andranno a eliminare tutte le tracce presenti.

Quando invece si desidera rimuovere gli aloni delle gocce d’acqua presenti sul box doccia, anche qui si può usare aceto e acqua versati in un dosatore spray, risciacquando poi per evitare il formarsi di nuove macchie con l’aiuto di un tergivetro. Quest’ultimo, per una pulizia quotidiana, dovrebbe essere impiegato ogni volta che viene utilizzata la doccia per asciugare le pareti del box.

Altre macchie che spesso troviamo in doccia sono quelle provocate dai residui di sapone che potrebbero favorire la formazione di germi e batteri e, col tempo, assumere un colore scuro decisamente sgradevole alla vista. In questi casi potrebbe risultare utile l’impiego di alcool denaturato miscelato con acqua calda e aceto bianco; lasciando agire l’emulsione e poi sfregando via la stessa verranno eliminati tutti i residui.

Veniamo infine al nemico più odiato: la muffa. Questa sicuramente oltre a essere brutta da vedere, non è igienica per la salubrità dell’ambiente. Per rimuoverla evitando prodotti chimici troppo aggressivi, oltre alla candeggina, si potrebbe impiegare un mix composto da circa un paio di litri di acqua tiepida, due cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di acqua ossigenata, lasciarlo agire dopodiché sciacquare e asciugare. Nel caso in cui rimangano aloni gialli sarà sufficiente passare sulla zona con una spugna imbevuta con succo di limone.

Preferisci prodotti professionali a quelli fai da te?

Se non ti fidi o non hai tempo e voglia di preparare miscele con prodotti domestici per la pulizia della doccia, oppure desideri andare sul sicuro con qualcosa di studiato appositamente per questo compito, non c’è alcun problema, noi abbiamo la soluzione.

In commercio puoi trovare due prodotti davvero utili, ottimi alleati per eliminare calcare, muffe e far tornare la tua doccia come nuova.

GrohClean di Grohe è perfetto per la pulizia delle superfici cromate, per andare a rimuovere ogni traccia di calcare da miscelatori e maniglie. In alternativa esiste anche Cleanit di Novellini, perfetto per il box doccia e il piatto doccia, ma anche per le piastrelle della stessa, per farle tornare lucenti e splendenti, proprio come quando erano nuove.

Ora sei pronto per pulire il tuo box doccia e farlo tornare a splendere come nuovo?